. . . . . . . .
. . .

.

Il segreto della felicità è la libertà. Il segreto della libertà è il coraggio. "- Tucidide. Θουκυδίδης, Thūkydídēs -Atene,ca. a.C. 460 a.C.- dopo il 440 a.C. -

dal 1764 voce illuminista a Milano

29 feb 2012

Ormai arrivati alla fine del periodo dedicato al censimento. e lo Stato tramite l' ISTAT si dimostra quel che è !

quale oscuro significato ha questo messaggio?



 Siamo già da tanto tempo nell'era digitale e tutto dovrebbe andare per il verso giusto. Ci mancherebbe che un ISTAT,  non abbia un sistema funzionate. eppure...

Certo è che l'ISTAT già anni fa dava la popolazione Italiana parlante la lingua inglese superiore al 55%,  il che è dir tutto,  poiché nemmeno se prendiamo il corpo insegnante Italiano questa statistica può risultare veritiera!  Inoltre restiamo sempre stupiti quando non si riescono a fare comparazioni sugli stipendi dei parlamentari e poi quando l'Europa comunica la comparazione degli stipendi tra i lavoratori viene contestata perché non esatta e viene proposta un altro tipo di comparazione, ovviamente più favorevole a quanto il Governo vuole, il tutto condito con l'assenza dei sindacati e forze politiche che tacciono "in sofferto silenzio".
Poveri noi cittadini ignoranti! Anzi come dice Tremonti "animali"!

Ma veniamo al fatto della compilazione via Internet;  bel programma. Graficamente interessante senz'altro molto costoso, chissà quanto? Tanto trasparenze non se ne vedono in Italia, pertanto immaginiamo.

Accediamo e ci viene comunicato che sin ad oggi sono stati compilati via Web numero 8.230.725  questionari. ( il numero è fisso non aggiornato automaticamente, cosa che generalmente avviene in automatico con verifica  in analoghe situazioni, chissà perché forse è Top Secret o è l'Italia che verrà. Speriamo di no!.)
 Ci coglie comunque la soddisfazione di vedere che le cose incominciano a migliorare e la fiducia persa nelle precedenti esperienze di collegamento con le varie amministrazione, per amor di patria, viene dimentica.
Allora fiduciosi e contenti iniziamo la procedura di ascesso e sorpresa... "codice o password errata" .
Certo bisogna stare attenti e allora si rimette, si ricontrolla, si rimette ancora,  si riverifica la procedura di accesso, si rileggono i fiumi di parole (mancanti di sintesi) si guarda un sonnolente video e poi ancora si riprova e via così per un ora.
Poi convinti ormai della propria stupidità si telefona al call-Center, attesa 5 minuti, nemmeno tanto, l'operatrice ti risponde e ti suggerisce cose che avevi già fatto,  tipo  cambiato browser web (questo lo si è fatto perché in passato alcune amministrazioni governative obbligavano a stare su Explorer) pertanto già provato Safari, Firefox, Google e Explorer ovviamente.  Nulla tutto uguale.
Allora verifica, taglia e incolla la password per assicurassi che funzioni, già fatto, e non solo su fogli di Office/Open Office o Microsoft ma anche sul blocco note per evitare che ci siano quelle famose tracce non visibili della formattazione o di altro che hanno fasciato la testa di diverse persone in altri casi, niente, niente, allora cosa fare?

Semplice  andare a fare la fila in posta! Suggerisce la Signorina!

Ma la fila in Economia Politica rappresenta un deterrente è quella funzione che serve per indicare ai cittadini come non fare, per scoraggiare e dovrebbe essere la strada per portare i cittadini verso l'informatizzazione... Difficile comprendere gli alti disegni del potere, speriamo che non sia una "Ragion di Stato!"...

Il dubbio insorge corrode ci rende insicuri, "-eppure potrebbe essere che sia io non capace, oppure...-"

"-Certo di software qualcosa ne capisco, l'informatica sono quasi 50 anni che la mastico, e diciamo pure non a traino ma  all'avanguardia... 
Vuoi veder che hanno fatto quell'errore? Già facilmente, oppure sono proprio scemi, o c'è una Ragion di Stato (tipo no internet guardate la TV?) o hanno fatto quell’altro errore, allora bisogna dirglielo... Perché? Con tutto quello che li paghiamo... -"

Non resta che scrivergli e informarli che abbiamo ripreso in video tutto il processo pertanto facciano quel che gli pare ma inizino a lavorare seriamente e non a far fare le file e indurre le persone a dire che "Internet non funziona" come largamente indotto nella conoscenza popolare.
"-Ma certamente mi sto sbagliando!-"

AzioneAnziani


p.s.
Ci auto rispondiamo a nome del Politico di turno. - "L'errore occorso riguarda una minima parte del sistema che ha funzionato egregiamente e rappresenta il 0,000000000000001% pertanto non significativo" (e ora vado ad incassare il mio lauto stipendio!)

Ma ecco la LEGNATA del potere che ti risponde:


ISTAT :-Gentile Rispondente,
La presente per informarLa che se non riesce ad effettuare l'accesso alla compilazione via web dopo i dovuti controlli, La invitiamo a contattare il CCR (centro comunale di raccolta) del comune di Milano, in quanto a partire dalla mezzanotte di oggi, 29 febbraio, non sarà più possibile restituire il questionario via web.

Il CCR di Milano si trova in via Marsala 8 (zona Moscova); tel. 02 8844890/891/893.
Le ricordiamo, inoltre, che i termini di restituzione sono stati prorogati fino alla fine del mese di marzo 2012, a condizione che il questionario venga restituito nei relativi CCR; risultano, dunque, non abilitati alla ricezione gli uffici postali e internet.
Rimanendo a sua disposizione per ogni ulteriore richiesta di aiuto, Le inviamo
Cordiali Saluti
Staff Istat
-


Che bello vivere in un paese così disponibile  a far pagare ai cittadini i loro sbagli!
VERGOGNA!



Perché abbiamo definita “LEGNATE”: è ormai prassi che software house , Governi, browser ecc.,  quando producono programmi possano produrre errori; normale, naturale, e allora come si fa?  Semplice si cerca di aggiustare, riparare, andare incontro al cittadini al cliente,( orientare alla soddisfazione)  esempio come ha fatto anche Google, e tipico di altri altri Governi,  trovi un falla?, un accesso,  un baco, un errore in un programma software , ecc.,  “segnalalo ad una apposita struttura”  lo ripariamo e ti premiamo, ti agevoliamo , ti ringraziamo, ecc. 
Certo ci possono essere errori da parte dell’utilizzatore ma per questo ci sono le signorine dei call center .
Un po’ diverso che fottersene come fanno qui e ignorare i propri errori scaricandoli sui singoli cittadini. Ancora d uno Stato dispotico arrogante vecchio e obsoleto nel modo di pensare e trattare con i cittadini che se ne fotte perché tanto con quel che paga i poliziotti se lo può permettere di usare la forza e imporre quel che gli pare, in vero stile mafioso!
SINCERAMENTE NON SE NE PUÒ' PIÙ' DI DOVER SOPPORTARE QUESTA ARROGANZA DI STATO!







I
link più importanti per la tutela dei consumatori a livello
europe
o.