. . . . . . . .
. . .

.

Il segreto della felicità è la libertà. Il segreto della libertà è il coraggio. "- Tucidide. Θουκυδίδης, Thūkydídēs -Atene,ca. a.C. 460 a.C.- dopo il 440 a.C. -

dal 1764 voce illuminista a Milano

20 feb 2011

abitare-casa-alloggio

abitare-casa-alloggio

MILANO: AFFITTOPOLI lo scandalo Trivulzio.

In questi giorni la TV ci ha presentato lo scandalo Trivulzio.


L'impressione empatica indotta dalla comunicazione, è che i soliti politici (di sinistra) usufruiscono di privilegi, pagando affitti bassissimi per appartamenti favolosi e lussuosi al centro della Città.


Sembra più un'operazione del Comune, per sostenere la Bolla immobiliare e supportare l'ALER nella richiesta di affitti esosi fuori dal mercato internazionale e resistere nel mantenimento delle prerogative dei gruppi vicini alla Sindaca e al club Leghista del Comune; gruppi che pare facciano più i propri interessi che quelli della Città, come è ormai consuetudine nella politica Italiana.


L'operazione mediatica cerca di creare indignazione (cosa in cui sta riuscendo benissimo), nella gente.
Si noti che, più sei povero più alta è l'indignazione; il fine è di spostare l'opinione in una sorta di rifiuto spontaneo collettivo, così sostenere i propri interessi immobiliari (Bolla immobiliare) sulle spalle dei Milanesi, magari con l'aiuto trasversale della magistratura.


Cosa non semplice da recepire istintivamente, ma già usata nei confronti di Craxi, e della quale nemmeno i figli se ne sono accorti, tanto è Machiavelliana.






Per poter comprendere bisogna guardare i fatti, e questi sono:


  • Raffronto con gli standard internazionali.
  • L'effettivo stato degli appartamenti. La loro effettiva posizione. Il tipo di sviluppo architettonico, ecc.
  • sistema delle corruzioni-

Insomma, tutti quei parametri che si usano per effettuare una reale valutazione immobiliare e che sono applicate nel resto dell'Europa al fine di garantire uno sviluppo sostenibile e propositivo, ma anche utili in Italia per posizionare un PIL strutturato per coprire le malefatte del Governo.


Il risultato è che alcuni di questi alloggi pagano addirittura affitti superiori al reale valore di mercato! (attenzione alla logica Fascista di "fare di tutt'un erba un fascio"!" spacciandola per unità! o estrapolare un caso singolo per proporlo come unico modello nella comunicazione).


Per comprendere le reazioni emotive delle fasce meno protette:
  • Gli affitti e il valore immobiliare a Milano è drogato e dopato (bolla immobiliare), basta andare in banca (una banca seria internazionale) e richiedere un prestito sul proprio immobile per constatare l'effettivo valore!
Alla Bolla immobiliare chi partecipa?

Per Primo l' ALER a sostegno degli altri speculatori immobiliari.

  • Gli affitti richiesti dall'ALER sono al di sopra dei valori del mercato internazionale EU
  • per appartamenti , con AMIANTO, costruiti in modo vergognoso con muri di cartone e infissi di cartapesta, con sanitari da terzo mondo, e con l'emarginazione psicologica verso gli inquilini identificati come soggetti di "Case Popolari" (la feccia); costruiscono la base per il sostegno della speculazione immobiliare a Milano
Non sostegno di uno sviluppo dell'EDILIZIA PUBBLICA! (cosa ben diversa che porta ad una crescita generalizzata e non di pochi!).

    Affittopoli: scandalo case Pio Albergo Trivulzio, consegnato l'elencoLa storia ha identificato l'uso di questi alloggi, al fine di sfruttare a basso costo dei lavorati e impostare la propria politica di sviluppo verso una concorrenzialità basata sul costo del lavoro (sfruttamento intensivo), non sulla evoluzione scientifica e tecnologica come avviene nel resto evoluto dell'Europa!.


    Qualsiasi persona con un po di razionalità, comprende, che questa manovra porta solo a mantenere in essere, situazioni obsolete dello sfruttamento dei Milanesi al fine dimantenere privilegi, per lo stesso Comune e allegati immobiliaristi!


    Come, non comprendere la reazione istintiva emotiva, di quella signora indignata in TV, che si scaglia contro le persone coinvolte dai media come opportunisti, quando con un reddito inferiore ai 20.000 € annui deve pagare una tassazione pesantissima e un affitto di superiore a più di un terzo del proprio reddito, senza un Welfare e Welfare Work concreto, senza una difesa Sindacale (hanno appena firmato accordi di sostegno all'ALER! VERGOGNA!), con il dentista da pagare e con costi di alimentazione e di consumo in città elevati più del doppio; costi ben sopportati da quelle stesse classi che sfruttano, impossibili ma obbligati per redditi medi!. Perché non portagli via anche l'aria!


    Una città disegnata sulla qualità di vita di pochi a discapito dei tanti altri, in nome del falso benessere e della moda!


    20110218_121029_EFA4EAC1.jpgLa Moratti, dopo aver cavalcato la TV privata e pubblica prendendosi canali TV interi, dopo aver assunto giornalisti al suo servizio, invaso il mondo della comunicazione sino a stampare un numero abnorme dei libri che raccontano una immaginifica favola al fine condizionare dei poveretti che inseguono un altrui sogno, ma sopratutto creare la bolla editoriale (cosa non semplice da comprendere per i non addetti ai lavori), non è disposta a cedere il Trono!
    Pertanto, aspettiamoci ancor di più, oltre le solite auto silenziose che ti seguono, o quelli che vengono a pisciare davanti al tuo ingresso, o auto dei vigili che ti fermano ogni momento, multe controllo sistematico ed altre, non provabili ma empatiche intimidazioni.


    Ci domandiamo, come la sinistra riuscirà a reagire a questa ennesima trappola che la sta conducendo verso la sicura sconfitta elettorale.


    Ricordiamo alle forze di Sinistra che il rimandare un reale contrattacco che metta in trasparenza la realtà delle cose, (pertanto anche la concreta denuncia della BOLLA IMMOBILIARE), implicherà la sconfitta; cosa non grave se non significasse conseguentemente il ritardo nel riproporre Milano come città Europea e non come di provincia Nord Africana.


    Il compito è arduo, bisogna rendere responsabili gli addetti alla comunicazione nei media, questi da troppo tempo abituati a sedersi al tavolo più ricco nel fare un giornalismo retorico e non di inchiesta, comparato, colto, adatto e comprensibile, semplice alla gente dal quale si induca a valutare coscientemente l'evoluzione (questa è democrazia). Non ripetere una schema conservatoristico dedicato al mantenimento di privilegi (questo è fascismo).


    Noi ribadiamo il sostegno a Pisapia, ma lo invitiamo ad essere immediatamente più presente e di reagire coscientemente, poiché questo scandalo non sarà dimenticato alle votazioni Comunali!


    Azione Anziani.
    opinioni in progress

    ..




    I
    link più importanti per la tutela dei consumatori a livello
    europe
    o.